Sale!
ISBN: 9788842091950

Vincenzo Ferrari , Prima lezione di sociologia del diritto.

 13,00  12,35

Il diritto è un fenomeno sociale della massima importanza. Regolando le azioni umane, fornisce criteri di orientamento nella grande complessità del mondo. Naturalmente, nel corso dei secoli, ha ispirato una infinita serie di studi dogmatici, storici, filosofici e teorici. Eppure, per un sottile paradosso, questa tradizione di pensiero ha lasciato in ombra proprio l’elemento di socialità degli ordinamenti giuridici, non perché su questo aspetto siano mancate riflessioni episodiche di grande rilievo ma per la mancanza di un metodo e di un sistema armonico di riferimenti teorici, in breve di un discorso scientifico. La sociologia del diritto, tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900, è sorta per colmare questa lacuna. Grandi figure di studiosi, come Max Weber, Emile Durkheim, Eugen Ehrlich e Theodor Geiger, ne hanno tracciato la strada attingendo all’insegnamento dei classici, all’esperienza bimillenaria dei giuristi, alle conoscenze storiche, sociologiche e antropologiche accumulate nei primi decenni di sviluppo delle scienze sociali. Vincenzo Ferrari espone in breve sintesi i concetti essenziali della disciplina, rivolgendosi a chiunque abbia curiosità per l’agire giuridico e per il suo impatto sulle strutture sociali.

1 disponibili

Descrizione

Editore: Laterza
Edizione: 2
Anno Edizione: 2010
In commercio dal: 14 gennaio 2010
Pagine: XVI-177 p., Brossura

Informazioni aggiuntive

Peso 0.152 kg
Dimensioni 18 × 11 × 1.5 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Vincenzo Ferrari , Prima lezione di sociologia del diritto.”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *