Visualizzazione di 1-12 di 15 risultati

Sale!

Alberto Marradi , Metodologia delle scienze sociali.

 24,00  22,80

Frutto di un’esperienza pluridecennale di insegnamento e ricerca, questo manuale di Alberto Marradi copre un intero corso di metodologia delle scienze sociali. Saldo nell’impianto e stimolante nella presentazione, il testo fornisce sia gli strumenti fondamentali per padroneggiare la disciplina, sia numerosi spunti di approfondimento per quanti siano interessati ad arricchire il proprio bagaglio culturale al di là della preparazione di base.

Indice: Premessa. – I. Metodo, metodologia, tecnica, epistemologia, gnoseologia. – II. Il problema della conoscenza: il rapporto fra realtà, pensiero e linguaggio. – III. Gli strumenti elementari della conoscenza: concetti, asserti, spiegazioni. – IV. Approcci standard e approcci non-standard alla scienza. – V. La matrice dei dati e le sue righe: popolazione e campione. – VI. Le colonne della matrice: dalle proprietà alle variabili. La fedeltà dei dati e l’attendibilità delle variabili. – VII. Classificazione, conteggio, misurazione, scaling. – VIII. Indicatori, validità, costruzione di indici. – IX. Le relazioni fra le variabili. – X. Ipotesi, teorie, generalizzazioni, leggi. – Riferimenti bibliografici. – Indice analitico.

Alberto Marradi è professore ordinario di Metodologia delle scienze sociali nell’Università di Firenze. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo “Concetti e metodo per la ricerca sociale” (Giuntina, II ed. 1987), “L’analisi monovariata” (Angeli, II ed. 1995), “Linee guida per l’analisi bivariata dei dati nelle scienze sociali” (Angeli, 1997) e “Raccontar storie. Un nuovo metodo per indagare i valori” (Carocci, 2005).

https://www.mulino.it/isbn/9788815115263#index-pane

Sale!

Anthony Giddens,Philip W. Sutton , Fondamenti di sociologia.

 34,00  32,30

Testo di riferimento a livello internazionale, il manuale tratta i fondamenti costitutivi della sociologia secondo un approccio che privilegia l’intreccio costante tra le dimensioni micro e macro, e secondo una prospettiva comparata attenta alle caratteristiche peculiari delle società europee nel contesto globale. Questa nuova edizione è ampiamente aggiornata, anche nell’adattamento al contesto italiano.

INDICE DEL VOLUME: I. Che cos’è la sociologia? – II. Globalizzazione e mutamento sociale. – III. Economia e lavoro. – IV. Interazione sociale e vita quotidiana. – V. Famiglie e relazioni di intimità. – VI. Stratificazione e classi sociali. – VII. Genere e sessualità. – VIII. Razze, etnie e migrazioni. – IX. Religione. – X. Mass media. – XI. Organizzazioni e reti. – XII. Istruzione. – XIII. Criminalità e devianza. – XIV. Politica e movimenti sociali. – Riferimenti bibliografici. – Indice analitico.

All’indirizzo www.mulino.it/aulaweb docenti e studenti troveranno materiale utile alla didattica e all’apprendimento.

Anthony Giddens è stato docente di Sociologia nell’Università di Cambridge e direttore della London School of Economics. Le sue opere edite dal Mulino sono: «Le conseguenze della modernità» (1994), «Le trasformazioni dell’intimità» (1995), «Oltre la destra e la sinistra» (1997), «Durkheim» (1998) e «Il mondo che cambia» (2000). Philip W. Sutton ha insegnato nell’Università di Leeds e nella Robert Gordon University di Aberdeen.

https://www.mulino.it/isbn/9788815252289#index-pane

Sale!

Arnaldo Bagnasco,Marzio Barbagli,Alessandro Cavalli , Elementi di sociologia.

 32,00  30,40

In una nuova edizione riveduta e aggiornata, questo manuale introduce in modo chiaro ed esaustivo allo studio delle società umane. Dopo una sintetica presentazione della disciplina, gli autori ne delineano i concetti di base e i principali ambiti di interesse: i meccanismi che regolano il comportamento sociale e l’interazione tra individuo e società, gli elementi costitutivi del patrimonio culturale e le sue modalità di trasmissione, i processi di mobilità, differenziazione e riproduzione sociale, le principali agenzie di socializzazione, i due grandi ambiti istituzionali delle relazioni economiche e politiche, le dinamiche demografiche e l’organizzazione spaziale dei fenomeni sociali.

All’indirizzo www.mulino.it/aulaweb docenti e studenti trovano materiale utile alla didattica e all’apprendimento.

Indice del volume: Presentazione. – I. Che cos’è la sociologia? – II. La formazione della società moderna. – III. La trama del tessuto sociale. – IV. Cultura, linguaggio e comunicazione. – V. Controllo sociale, devianza e criminalità. – VI. La religione. – VII. Stratificazione, classi sociali e mobilità. – VIII. Differenze di genere e di età. – IX. «Razze», etnie e nazioni. – X. Famiglia e matrimonio. – XI. Educazione e istruzione. – XII. Economia e società. – XIII. Lavoro, produzione e consumo. – XIV. Politica e amministrazione. – XV. Popolazione e organizzazione del territorio. – Riferimenti bibliografici. – Indice analitico.

Arnaldo BagnascoMarzio Barbagli e Alessandro Cavalli hanno insegnato Sociologia rispettivamente nelle Università di Torino, Bologna e Pavia.

https://www.mulino.it/isbn/9788815241825#index-pane

Sale!

Cleto Corposanto, Vanessa S. De Francesco Le relazioni alimentari Sociologia e cibo: storia, cultura, significati

 12,00  11,40

Raramente la sociologia italiana ha trovato intersezioni con una delle cose che le persone fanno quotidianamente: mangiare. Non è accaduta la stessa cosa in ambito internazionale. Le ragioni sono tante e mutevoli (e in questo testo le principali vengono puntualmente trattate), a seconda dei tempi e degli orientamenti ideologici. Questo libro nasce anche per esplorare un mondo ricco di significati che per troppo tempo, in maniera colpevole, gli studi sociologici hanno sottaciuto. Dimenticando che mangiare in gruppo è l’unica caratteristica che contraddistingue in maniera peculiare uomini e donne dagli animali (che quando mangiano in gruppo lo fanno per ragioni totalmente differenti). Abbiamo scelto di partire con “Le relazioni alimentari” per avviare la nuova collana che si chiama #sociologie. A sud, dove le relazioni alimentari sono, se vogliamo, ancora più marcate e ricche di significato rispetto ad altre realtà territoriali. Perché sia chiaro che la verità non è una sola, ma è una verità determinata nel tempo e nello spazio. Oggi, qui.

Sale!

George Ritzer , Teoria sociologica.

 24,00  22,80
Una teoria sociologica è un insieme di idee interconnesse tra loro, che permette di sistematizzare la conoscenza sul mondo sociale, di spiegare le relazioni che lo costituiscono e di ipotizzare il suo futuro. Il volume presenta una panoramica assai estesa delle teorie sociologiche, dalle origini di questa disciplina fino agli sviluppi più recenti. La trattazione prende le mosse dalle principali teorie della sociologia classica, a partire dalle figure di riferimento di Durkheim, Marx e Weber, per affrontare poi le diverse scuole contemporanee del pensiero sociologico: le grand theories, che indagano ampie strutture e grandi cambiamenti sociali, così come le teorie della vita quotidiana, le teorie femministe e postmoderniste, fino alla teoria della globalizzazione. Gli sviluppi concettuali sono integrati con brevi schizzi biografici dei più importanti pensatori sociali; i concetti chiave sono ripresi ed evidenziati per un maggiore approfondimento; l’esposizione procede in maniera sintetica ma esaustiva, e con uno stile vivace e coinvolgente.
Sale!

George Ritzer Introduzione alla sociologia

 37,00  35,15
La società contemporanea sta attraversando mutamenti che la rendono profondamente diversa rispetto a quella in cui hanno vissuto le generazioni precedenti. Questo libro analizza tali cambiamenti attraverso una chiave di lettura che mette al centro il processo di globalizzazione e resta fedele ai fondamenti della disciplina, di cui vengono ripercorse tutte le tappe principali. Presentando frequenti richiami alla sociologia pubblica, ovvero alle analisi di giornalisti, opinion makers e operatori sociali impegnati nella divulgazione di questioni sociali in un modo che risulti accessibile al grande pubblico, il testo si mostra aperto a un pensiero sociologico non strettamente accademico. La nuova edizione, oltre a un importante aggiornamento, risulta un testo più snello che tuttavia ha mantenuto il pregio di affiancare alla spiegazione delle teorie sociologiche fondamentali esempi che le illustrano. Immutata è l’enfasi sulla globalizzazione in modo da dare ampio spazio ai cambiamenti sopravvenuti nello sviluppo economico degli ultimi decenni. Il pregio del manuale è di proporre un sapere sociologico in grado di rendere la complessità della struttura della società contemporanea con un linguaggio vario, che oltre il sapere scientifico include saperi e approcci legati all’esperienza diretta.
Sale!

Gianfranco Macrì L’Europa fra le Corti Diritti fondamentali e questione islamica

 14,00  13,30
La caratteristica più evidente dello spazio pubblico interculturale è quello di offrire ai soggetti che compongono la complessità la chance di integrare, senza demolire, il contesto di riferimento. La cifra politica di questo nuovo modo di intendere la convivenza civile parte dal presupposto che la persona umana rappresenta la “posta in gioco” più preziosa da preservare e che le comunità, i gruppi, le organizzazioni, hanno il compito di supportare questa risorsa senza pretendere di egemonizzare il rapporto con i poteri pubblici. Sulla base di questo presupposto, chiunque può ritrovare le ragioni per non considerarsi “estraneo” ovunque risieda, valorizzando il proprio bagaglio culturale all’interno di una dimensione inclusiva e non respingente. Compito del diritto interculturale sarà quello di “tradurre” le dinamiche del confronto in regole progressivamente accessibili, facili da declinare perché flessibili, senza imporre modelli rigidi frutto di una visione della società fortemente condizionata da canoni monoculturali. L’islam rappresenta una buona cartina di tornasole per verificare come la democrazia costituzionale si predispone a guidare i grandi cambiamenti in corso. E l’Europa, quella dei diritti e delle libertà fondamentali, attraverso i suoi documenti e l’azione dei suoi tribunali, si presenta come lo spazio politico-istituzionale e ordinamentale più importante per analizzare fino a dove e attraverso quali soluzioni è possibile spingersi per dare risposte ai problemi della post-modernità.
Sale!

Massimo La Torre Il giudice, l’avvocato e il concetto di diritto

 15,00  14,25

Sembra che dell’avvocato dottrina e filosofia del diritto non si curino. La loro ricerca verte soprattutto sulle “fonti”, sul “sistema” e i suoi princìpi, o su “istituti” ed “idee”, ma di rado scende nel concreto della “lotta per il diritto” di cui parlava Jhering. Semmai è la “lotta per la scienza del diritto”ciò che le appassiona ed intriga. E se pure scende nell’agone pratico, è sul giudice che vuole ragionare e dibattere. Sul difensore, sul patrono, pesa ancora l’immagine negativa dell’Azzeccagarbugli – e non ci si degna di rivolgere lo sguardo ad un oggetto tanto vile. Qui l’avvocato, il suo ruolo e la sua etica professionale scompaiono dunque sotto la luce – che si crede accecante – della “positività” dell’atto di legislazione. Questo libro è allora un tentativo di ricominciare a porre al centro della teoria del diritto il discorso di applicazione della norma e non meramente quello della loro produzione o giustificazione. Si vuole inoltre dire che nonostante gli sforzi di scientificità e di neutralità dello “scienziato del diritto”, il problema del diritto è anche quello delle virtù ch’esso è in grado di mobilitare a suo sostegno.

Sale!

Robert Castel , L’ insicurezza sociale. Che significa essere protetti?

 16,00  15,20
“Un senso d’insicurezza domina le nostre vite. Temiamo di venir aggrediti per strada o in casa. Paventiamo di perdere il lavoro, di non ottenere la pensione, di cadere malati senza poterci curare. È vero che le protezioni dalla violenza e dai rischi dell’esistenza sono ancor oggi più elevate di quanto non fossero un secolo fa. Accade però che ambedue i generi di protezione vengano oggi erosi da un’ideologia che attribuisce solo all’individuo la responsabilità dei suoi mali, e da un sistema produttivo che divide le persone – classificazione abbietta – in vincitori e vinti. Per accrescere la sicurezza materiale dei beni e delle persone, nota l’autore, bisogna difendere lo Stato di diritto. Per contrastare l’insicurezza dinanzi al futuro occorre salvare lo Stato sociale, dotandolo della capacità di far fronte alle contingenze generate dalla ipermobilità del lavoro e dall’anarchia dei mercati. A ricondurre entro limiti ragionevoli l’una e l’altra dovrebbe provvedere, potremmo aggiungere, lo Stato senza aggettivi.” Luciano Gallino
Sale!

ROBERT DELIÈGE Storia dell’antropologia

 24,00  22,80

La storia dell’antropologia ? attraversata da numerosi dibattiti che costituiscono oggi un punto di partenza irrinunciabile per riflettere sulle diversit? e sulle somiglianze tra gli essere umani. Questo nuovo manuale offre un quadro articolato, comprensivo ed equilibrato della disciplina, attraverso una chiara esposizione delle scuole, degli autori e delle teorie. Le opere etnografiche che hanno costituito altrettante pietre miliari nello sviluppo storico dell’antropologia sono illustrate non solo a partire dal loro impianto teorico, ma anche e soprattutto nella prospettiva del lavoro sul campo, una metodologia fondamentale nello studio antropologico.

Robert Deli?ge insegna nelle Universit? di Louvain-la-Neuve e Lille 3-Charles de Gaulle.

 

Indice

Prefazione, di Adriano FavoleIntroduzione

1. L’evoluzionismo

2. La scuola francese

3. Il culturalismo americano

4. Il funzionalismo britannico

5. Lo strutturalismo di Claude Lévi Strauss

6. L’antropologia marxista

7. L’antropologia dinamica: al di là del funzionalismo

Conclusioni

Riferimenti bibliografici

Sale!

T. Grande, E. G. Parini , Sociologia. Problemi, teorie, intrecci storici.

 31,00  29,45
Sin dalla nascita la sociologia si confronta con il proprio tempo, assumendosi il compito di interpretare i processi di discontinuità che hanno caratterizzato il passaggio dal cosiddetto “vecchio ordine” alla modernità. A partire da questa considerazione, nel volume vengono presentate alcune delle grandi questioni che la disciplina ha affrontato, ponendo quesiti e avanzando teorie interpretative. Gli autori, interpreti di una disciplina plurale, introducono allo studio della sociologia analizzando le chiavi di lettura elaborate per dare un senso alla complessità, sempre mutante, del sociale. Alla base del lavoro sta la consapevolezza che solo intrattenendo un dialogo con la sua storia e con le sue tradizioni di pensiero la sociologia può rispondere alle questioni e ai problemi della società attuale.
Sale!

Umberto Pagano , Frammenti di un discorso alimentare.

 12,00  11,40
Un testo sul cibo che cambia e su come cambia il nostro rapporto col cibo. Ma ogni discorso su ciò che mangiamo è, in fondo, una prospettiva privilegiata per ragionare su come noi stessi siamo e cambiamo, in una società in cui da un lato rimane vero il detto di Feuerbach per il quale «l’uomo è ciò che mangia e mangia ciò che è», ma dall’altro è altrettanto vero – forse oggi più che mai – che l’uomo è soprattutto ciò che non mangia. L’alimentazione è un fenomeno altamente complesso nel quale il cibo in sé è poca cosa rispetto alla vastità degli aspetti relazionali e simbolici sottesi. Come scegliamo oggi ciò che mangiamo e non mangiamo? Fino a che punto sono libere le nostre scelte alimentari? E cosa significano? Un’analisi socioculturale alla ricerca di come e perché il cibo unisce e divide, conforta e ossessiona, salva e uccide.